sabato 6 dicembre 2008

Il Gayatri mantra

Con il post di oggi vorrei parlarvi del Gayatri mantra, un famoso ed importante mantra indiano. Tutte le informazioni di seguito sono tratte da discorsi di Sai Baba a parte qualche parere personale dove indicato.

La Gayatri appare per la prima volta nei Rig Veda (iii/62/10):

Om Bhur Bhuva Svah
Tat Savitur Varenyam
Bhargo Devasya Dhimahi
Dhiyo Yo Nah Prachodayat

Il suo significato è il seguente:

Meditiamo sulla Gloria della Luce che illumina i tre mondi: grossolano, sottile e causale. 
Io sono quella energia vivificante, l'Amore, l'illuminazione radiante e la Grazia Divina dell'Intelligenza Universale. 
Preghiamo affinché la Luce Divina illumini le nostre menti.

Il triplice aspetto del Gayatri
Chi è Gayatri? Non è una dea, Gayatri è la madre dei Veda (Gayatri Chandasam matha). Gayantham thrayate ithi Gayatri: «Gayatri redime chi canta il Mantra». Gayatri è presente ovunque venga recitato il Mantra. Tuttavia Gayatri ha tre nomi: Gayatri, Savitri e Sarasvati.  Tutti e tre sono presenti in tutti. Gayatri rappresenta i sensi, ne è la padrona. Savitri è la padrona dell'energia vitale (prana). Molti indiani conoscono bene la storia di Savitri, che riportò in vita Satyavan, il marito defunto. Savitri significa verità. Sarasvati è la divinità che presiede alla parola (vak). Gayatri, Savitri e Sarasvati rappresentano la purezza nei pensieri, nelle parole e nelle azioni (trikarana shuddhi). Nonostante Gayatri abbia tre nomi, essi esistono tutti e tre in ciascuno di noi nella forma dei sensi (Gayatri), del potere della parola (Sarasvati) e dell'energia vitale (Savitri). Si dice che Gayatri abbia cinque volti, ragion per cui viene chiamata Panchamukhi. Esiste qualcuno al mondo che abbia cinque facce? No. Nel Ramayana si narra che Ravana avesse dieci teste. Se avesse avuto davvero dieci teste, come avrebbe fatto a stare sdraiato sul letto o a muoversi? Non è questo il profondo significato di tale descrizione. Gli vengono attribuite dieci teste perché egli padroneggiava i quattro Veda e i sei Shastra. Allo stesso modo, Gayatri viene descritta con cinque volti. Il primo volto è Om, o Pranava. Il Principio del Pranava rappresenta le otto diverse forme di ricchezza (ashta aisvarya). Il secondo volto è Bhurbhuvas-suvaha. Il terzo è Tat-Savitur- varenyam ed il quarto è Bhargo devasya dhimahi. Il quinto volto è dhiyo yo nah prachodayat. Se il Mantra Gayatri viene inteso a questo modo, si comprenderà che tutti e cinque gli aspetti di Gayatri sono dentro ciascuno di noi.

Il potere del mantra Gayatri
Il Mantra Gayatri comprende tutti e tre gli elementi che figurano nell'adorazione di Dio: descrizione, meditazione e preghiera. Le prime nove parole del Mantra rappresentano gli attributi del Divino: Om Bhur-Bhuvah-Suvah Tat Savitur Varenyam Bhargo Devasya. Dhimahi riguarda la meditazione (dhyana). Dhiyo yo nah Prachodayath è la preghiera al Signore. Il Mantra è, quindi, una preghiera a Dio affinché ci conferisca tutti i poteri e talenti. La Gayatri allevia ogni malattia (Sarvaroganivarini Gayatri). La Gayatri tiene lontana ogni sofferenza (Sarvaduhkha parivarini Gayatri).
La Gayatri appaga ogni desiderio (Sarvavancha phalasri Gayatri). La Gayatri elargisce tutto ciò che è benefico. In chi canta il Mantra Gayatri si manifesteranno vari tipi di potere. Ne consegue che il Mantra Gayatri non dev'essere trattato con superficialità. Nel nostro processo della respirazione è radicato il suono della Gayatri e quel suono ci ricorda la nostra vera forma. Nel processo della respirazione ci sono l' inspirazione e l'espirazione. Nello Yogashastra il termine per indicare l'inspirazione è purakam, mentre l'espirazione viene chiamata rechakam. 'Trattenere il respiro' si dice kumbhakam. Quando l'aria viene inalata, il suono prodotto è so-o-o; quando viene esalata il suono è ham-m-m. So-ham, So-ham... So è "Tat" (Quello) e Ham significa "io": Io sono Quello, Io sono Divino. Ogni respiro lo proclama, e i Veda hanno dichiarato la stessa cosa negli aforismi seguenti: Tat tvam asi (Tu sei Quello), Aham Brahmasmi (Io sono Dio) e Ayam Atma Brahma (Questo Atma è Dio). Non immaginate che Dio sia in qualche luogo lontano da voi: Egli è dentro di voi. Voi siete Dio. La gente vuol vedere Dio. Le Scritture dicono: 'La Verità è Dio; la Saggezza è Dio' (Satyam jnanam anantham Brahma). L'una e l'altra sono presenti ovunque e trascendono le categorie del tempo e dello spazio. La Verità, infatti, è ciò che continua ad aver valore in ogni istante del passato, del presente e del futuro. Questa Verità è Gayatri. La Gayatri, dunque, è l'abitante del cuore. Hridaya (cuore) contiene la parola daya, che significa compassione. In ogni cuore c'è compassione, ma nella vita concreta qual è il livello della sua manifestazione? Minimo. Non c'è istante che non sia contrassegnato dalla rabbia, dalla gelosia, dall'orgoglio e dall'odio. Queste qualità malvagie non sono naturali nell'uomo, sono anzi in contrasto con la natura umana. È stato affermato che una persona che si basa interamente sulla mente è un demone, chi si basa sul corpo è un animale e chi fa affidamento sullo Spirito o Atma (il Sé) è divinamente dotato. Chi fa assegnamento sul corpo, sulla mente e sull'Atma è un essere umano: l'umanità è la combinazione di corpo, mente e Spirito. L'uomo deve compiere ogni sforzo per ascendere fino al Divino, non per discendere verso il livello demoniaco o animale. Da oggi in poi i genitori devono insegnare ai loro figli delle storie che contengano una morale. Voi tutti sapete in quale condizione caotica versi il mondo oggi. Disordini e violenza dilagano ovunque e non si riesce più a trovar pace e sicurezza in nessun luogo. Dove si può trovare la pace? Dentro di noi. Lo stesso dicasi per la sicurezza. Che fare per eliminare l'insicurezza e per garantirci la sicurezza? [Si deve] rinunciare ai desideri. Questo, nel linguaggio degli Indiani antichi veniva definito vairagya (rinuncia agli attaccamenti). Questo non vuol dire che bisogna abbandonare casa e famiglia per ritirarsi nella foresta. Si tratta di ridurre le esigenze. Se sei un capofamiglia, circoscrivi i tuoi desideri alle necessità familiari; se sei uno studente, applicati totalmente agli studi; se sei un professionista, adempi ai doveri del tuo stato. Non indulgere in eccessi di alcun genere. [...] Nella recita del Mantra Gayatri si dovrebbe far mente locale sul fatto che tutto è in ciascuno di noi e sviluppare, quindi, fiducia nel Sé. L'uomo d'oggi è tormentato da un gran numero di ansie perché non si fida del proprio Sé. L'aspirante sul sentiero spirituale è obbligato a misurarsi con le preoccupazioni e le difficoltà per via dei 'sei nemici': la lussuria, l'ira, l'avidità, l'infatuazione, l'orgoglio e l'invidia. Egli deve vincerli. [...] L'essere umano è essenzialmente divino, ma tende a dimenticare la propria divina origine. Il Mantra Gayatri è sufficiente a proteggere la persona che lo canta, poiché esso incarna tutte le potenze divine. È un requisito che non deve mancare ai giovani, perché assicura loro un futuro brillante e fausto. I giovani studenti sono i cittadini e i governanti del domani; perciò essi devono sviluppare pensieri puri e nobili. Anche i genitori dovrebbero nutrire ed incoraggiare una simile crescita. [...] Cantate la Gayatri il più spesso possibile. Se la cantate quando fate il bagno, esso ne verrà santificato. Cantatela pure prima dei pasti e il cibo diverrà un'offerta a Dio. Sviluppate devozione per Dio con tutto il cuore!
[Bhagavan Sri Sathya Sai Baba, dal Discorso Divino del 30.09.1981, Prasanthi Nilayam; Ed.Sathya Sai Books and Publications Trust, Prasanthi Nilayam]

Che cosa è la Gayatri
La Gayatri (la preghiera vedica per illuminare l'intelletto) è la preghiera universale contenuta nei Veda (Conoscenza Divina), le più antiche Scritture Sacre. Essa è diretta alla Divinità immanente e trascendente, a cui è stato dato il nome di 'Savitha', che significa 'Ciò da cui tutto è nato'. [DD del 20-6-1977]
Gayatri è Annapurna, la Madre, la Forza che sostiene ed anima tutta la vita. Perciò, non ignoratela. [ DD del 20-6-1977]
La Gayatri (la preghiera Vedica per illuminare l'intelletto) è un Mantra sacro che dimostra l'unità esistente dietro la molteplicità nella Creazione. È attraverso il riconoscimento di questa unità che possiamo comprendere la molteplicità. L'argilla è una, anche se i vasi fatti con essa hanno diverse forme e dimensioni.  L'oro è uno, sebbene i gioielli d'oro abbiano molte forme. L'Atma (il Sé Divino) è uno, sebbene le forme incarnate in cui Esso risiede siano molte. Quale che sia il colore della mucca, il latte è sempre bianco.  [DD del 17-3-1983]

Che cosa fa la Gayatri per voi
La Gayatri è considerata l'essenza dei Veda. 'Veda' significa 'Conoscenza', e la Gayatri è una preghiera che nutre e rende più acuta la facoltà che permette di assimilare tale Conoscenza. Infatti le quattro dichiarazioni di base (mahavakyas) contenute nei quattro Veda si trovano nel Mantra Gayathri, che vi è stato dato come un terzo occhio per rivelarvi la visione interiore mediante la quale potete realizzare Brahman. [DD del 20-6-1977]
La Gayatri vi proteggerà da qualsiasi pericolo o danno ovunque vi troviate - in viaggio, sul lavoro o a casa. Gli occidentali hanno fatto delle ricerche sulle vibrazioni prodotte da questo Mantra ed hanno scoperto che quando esso viene recitato con accento corretto, come descritto nei Veda, l'atmosfera circostante diventa visibilmente illuminata. Durante il canto del Mantra lo splendore del Divino (Brahmaprakasha) discende su di voi ed illumina il vostro sentiero. Alla fine ripetete anche 'Shanti' tre volte, perché tale ripetizione conferirà la pace alle tre entità in voi: corpo, mente ed anima. [DD del 20-6-1977]
È essenziale che recitiate la Gayatri almeno tre volte al giorno: al mattino, a pranzo ed al pomeriggio. Questo servirà a ridurre gli effetti delle azioni sbagliate che si fanno ogni giorno. È come pagare la merce in contanti invece di comprarla a credito perché non c'è accumulo di debito karmico (risultato delle azioni), in quanto ogni karma (azione) della giornata viene pagato per quello stesso giorno mediante la recitazione della Gayatri. [DD del 17-3-1983]
Brahmaprakasha, lo splendore del Divino, discenderà su di voi ed illuminerà il vostro intelletto ogniqualvolta canterete questo Mantra. [DD del 20-6-1977]
Gayatri dà sollievo in tutte le malattie (Sarva roga nivaarini Gayatri). [DD del 23-8-1995]
Gayatri protegge da tutte le sofferenze (Sarva dhukha parivarini Gayatri). [DD del 23-8-1995]
Gayathri esaudisce tutti i desideri (Sarva vancha phalashri Gayatri). [DD del 23-8-1995]
Gayatri conferisce tutti i benefici. [DD del 23-8-1995]
Se questo Mantra viene cantato, emergeranno in chi lo canta molti tipi di poteri. Quindi, non trattatelo con superficialità. [DD del 23-8-1995]
L'atteggiamento della resa aumenterà in noi se reciteremo la Gayatri con regolarità. [DD del 17-3-1983]
Come l'alba dopo la notte, il Mantra Gayatri dissolve l'oscurità dell'ignoranza: Dhiyoyonah prachodayaath. I raggi del Mantra Gayatri illuminano la mente e l'intelletto e promuovono la Conoscenza, la Saggezza e la discriminazione. [DD del 17-3-1983]
La Gayatri ha il potere sottile di rimuovere le tendenze cattive e di impiantare abitudini virtuose. La Gayatri promuove l'acquisizione dell'Energia di Dio (Daivasakthi). [DD del 25-2-1965]
Se cantate il Mantra Gayatri con tutto il cuore non avrete mai difficoltà nella vita [DD del 10 febbraio 2000]

Quando dovete recitarla
Non abbandonate mai la Gayatri; potete ignorare o lasciar perdere qualsiasi altro Mantra ma dovete recitare la Gayatri almeno alcune volte al giorno. [DD del 20-6-1977]
Non cantate stupide e devianti canzoncine da film, recitate invece la Gayatri. Quando fate il bagno il corpo viene ripulito; ripulite anche la mente e l'intelletto. Prendete l'abitudine di ripeterla mentre fate il bagno così come prima di ogni pasto, quando vi svegliate dal sonno e quando andate a letto. E ripetete 'shanti' tre volte alla fine, perché tale ripetizione conferirà la pace alle tre entità in voi: corpo, mente ed anima. [DD del 20-6-1977]
Cantate la Gayatri al mattino, a mezzogirono e a sera. Voi fate così tante cose, perché non cantare anche la Gayatri? Vi benedico tutti affinché possiate santificare la vostra vita a questo modo, rendendola utile e piena di significato. [DD del 6-5-1995]
È essenziale recitare la Gayatri almeno tre volte al giorno al mattino, a mezzogiorno e alla sera. [DD del 17-3-1983]
La Gayatri è un tesoro da custodire per tutte le vostre vite. [DD del 20-6-1977]
La Gayatri recitata mentre si fa il bagno significa che Le state offrendo le vostre abluzioni. [DD del 17-3-1983]
Se la Gayatri viene recitata prima di mangiare, il cibo viene santificato e diventa un'offerta alla Divinità. [DD del 17-3-1983]
Fornire calorie allo spirito è un processo altrettanto necessario di quello del fornire calorie al corpo. Colazione, pranzo e cena, adorazione mattutina, di mezzogiorno e serale: sono tutt'e sei essenziali. [DD del 25-2-1965].
Il Saggio Visvamithra descrisse il Mantra Gayatri come 'una droga sottile per l'aspirante spirituale'. Essa dev'essere venerata perché risveglia il vostro intelletto (buddhi) e vi conferisce discriminazione (viveka) intelletto discriminante (vichakshana) e distacco (vairagyam), che sono i tre tratti che distinguono gli esseri umani, elevandoli molto al di sopra della sfera degli altri animali. La Gayatri ha anche il potere sottile di rimuovere le cattive tendenze e di impiantare abitudini virtuose. [DD del 17-3-1983]


---

Personalmente trovo questo mantra molto potente e bello. Conferisce davvero protezione e vi esorto ad usarlo quando avere brutti sogni o quando vi succede qualcosa di spiacevole in astrale. Certamente anche altre preghiere di altre tradizioni religiose possono essere abbastanza efficaci ma questa è davvero particolare. E' ottimo anche da usare mattina e sera appena svegliati e mentre ci si sta addormentando in quando purifica la mente ed eleva la coscienza. Ricordo inoltre che i mantra si possono ripetere anche solo mentalmente quando non è possibile ripeterli a voce.

Per la corretta pronuncia del mantra e per godere del Gayatri cantato da Swami vedete il video sotto.

Namasté,
Mistico


Nessun commento:

Posta un commento